Lo Standard KNX

KNX® è un protocollo di comunicazione aperto ed indipendente dalla piattaforma che costituisce lo standard europeo (CENELEC EN50090 - CN EN 13321-1, CEN EN 13321-2), internazionale (ISO/IEC 14543-3), cinese (GB/Z 20965), ANSI/ASHRAE (ANSI/ASHRAE 135) per la home and building automation.

Attraverso il protocollo KNX® è possibile la gestione automatizzata e decentralizzata di impianti tecnologici di complessità diversa, che spazia dagli edifici commerciali alle industrie, dagli uffici al residenziale, dai locali pubblici alle scuole, ecc. e di natura diversa potendo coesistere con sistemi EIB, EHS, BatiBUS.

Qualsiasi prodotto etichettato con il marchio KNX® ha subito un percorso di certificazione e di verifica di conformità effettuato dai laboratori KNX® a seguito del quale si attesta che esso supporta il protocollo e che i dati che produce rispettano i tipi standardizzati imposti dal protocollo stesso.

Ad oggi le oltre 100 aziende membre dell'Associazione KNX® propongono un catalogo di oltre 7.000 gruppi di prodotti per rispondere ad ogni tipo di richiesta e garantire:

• la possibilità di realizzare impianti costituiti dalla combinazione di dispositivi di produttori diversi

• la completa compatibilità con i sistemi ed i dispositivi già presenti nell'impianto e con i sistemi che verranno immessi sul mercato in futuro

• l'intercambiabilità, nel corso degli anni, funzionale, estetica o di semplice sostituzione di prodotto

• la possibilità di rispondere a nuovi bisogni con la tecnologia più avanzata disponibile sul mercato

• soluzioni su misura, pressoché impossibili da realizzare con la tecnica impiantistica tradizionale.

Nessun altro sistema domotico può promettere questa grande flessibilità.

Lo standard prevede l'uso di diversi mezzi trasmissivi che possono essere utilizzati anche in combinazione a seconda della particolare applicazione: cavo a conduttori intrecciati (TP con bitrate fino a 9.6 kbit/s), onda convogliata (power-line con bitrate fino a 132kHz), radiofrequenza (RF 868MHz con bitrate 38.4 kbit/s) ed Ethernet

I dispositivi ed i sistemi sono interconnessi attraverso un'associazione logica che consente quindi di far "parlare" tra di loro elementi dell'impianto che non sono fisicamente collegati l'uno all'altro. E' sufficiente che siano attestati sul mezzo trasmissivo e che si sia associato a ciascuno un indirizzo che lo identifica univocamente.

Ogni evento che modifica lo stato di un dispositivo, quale la pressione di un pulsante luce, genera un cosiddetto "telegramma" di informazione che si propaga da esso attraverso tutto il mezzo trasmissivo e che specifica :

• il tipo di grandezza che rappresenta

• il valore di tale grandezza

• l'indirizzo del gruppo a cui appartengono tutti i dispositivi dell'impianto che devono essere raggiunti da questa informazione.

Così, a puro scopo esemplificativo, il telegramma generato alla pressione di un pulsante posizionato nel corridoio andrà a comunicare all'attuatore dimmer della luce della specchiera del bagno di accendersi all'80% della sua massima intensità con una transizione soft, e all'attuatore della ventola a soffitto di accendersi e di rimanere accesa per 5 minuti.

Per maggiori informazioni e dettagli è possibile consultare il sito KNX® istituzionale .